LE DONNE DELL'ACQUA IN TOSCANA

24 marzo 2022

Anche il Consorzio di Bonifica 2 Alto Valdarno partecipa all'iniziativa promossa da ANBI Toscana in collaborazione con Regione Toscana, Autorità di Bacino Distrettuale dell'Appennino Settentrionale, Tavolo Nazionale dei Contratti di Fiume

Una giornata tutta al femminile che mette al centro le esperienze delle donne che lavorano o hanno lavorato su e per i nostri fiumi, li hanno “vissuti” o studiati.
Si intitola “Le donne dell’acqua” l’evento organizzato per venerdì 25 marzo (a partire dalle 9.15) alla Dogana del Capannone di Ponte Buggianese (PT) da ANBI Toscana, con la partecipazione dei sei Consorzi di Bonifica toscani, dell’Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Settentrionale e della Regione Toscana, nell’ambito del Tavolo Nazionale Contratti di Fiume e del Contratto di fiume “Un patto per l’Arno”. 
L’evento, patrocinato dal Comune di Ponte Buggianese, chiama a raccolta le “donne dell’acqua” che si incontreranno in Toscana, in luogo non casuale: la Dogana del Capannone è una delle “porte di accesso” al Padule di Fucecchio, oltre a essere centro di documentazione sull’eccidio nazista del Padule di Fucecchio.
Coordina i lavori Maurizio Ventavoli, Presidente Consorzio di Bonifica Basso Valdarno che, per ANBI Toscana, segue i Contratti di Fiume.
Dopo i saluti del Presidente di Anbi Toscana, Marco Bottino, interverranno l’onorevole Chiara Braga della Commissione Ambiente della Camera dei Deputati, Alessandra Nardini assessore alle Pari Opportunità della Regione Toscana, Giusi Princi vicepresidente della Regione Calabria con delega alle Pari Opportunità, Monia Monni assessore all’Ambiente della Regione Toscana (contributo video), Stefania Saccardi assessore all’Agricoltura della Regione Toscana (contributo video).
A seguire,  Massimo Bastiani coordinatore del Tavolo Nazionale dei Contratti di Fiume, Paola Rizzuto coordinatrice della campagna “Le donne dell’Acqua” del Tavolo Nazionale Contratti di Fiume e Anna Maria Martuccelli socio onorario di ANBI.
Si passerà quindi a “Le donne dell’acqua voci dai territori”, con le testimonianze di tante donne coordinate da Maurizio Ventavoli, dalla giornalista Lisa Ciardi e con Isa Maggi coordinatrice degli Stati generali delle donne.
Tra queste, la testimonianza scelta dal Consorzio di Bonifica 2 Alto Valdarno: quella di Fiorenza Mascalchi, che, da sola, all'età di 81 anni conduce l'impianto di acquacoltura di Carda in Alto Casentino, supportata dalla dottoressa Marzia Guffanti della Regione Toscana.
Altre cinque storie interessanti in rappresentanza dei vari comprensori saranno portate da Donatella Francesconi con “Comunicare l’emergenza”; Iolanda Giamberini e “Pagaie rosa in Arno”; Vittoria Tognozzi con “Antiche tradizioni artigianali con le erbe palustri”; Paola Ortalda e “Azienda biodinamica”; Ariane Lotti e “Coltivare riso biologico”.
Quindi la tavola rotonda “Le donne nella gestione del territorio, ruoli e prospettive”: Lisa Ciardi coordinerà gli interventi di Elena Bertini (Coldiretti), Lorenza Albanese (Cia), Beatrice Massaza (Confagricoltura), Isabella Bonamini (Dirigente ADBD Arno), Anna Paris (componente Commissione Sviluppo Economico e Rurale).
Infine le conclusioni, a cura di Maurizio Ventavoli.
Mostra meno
 
88
 
Condivisioni: 2
 
Mi piace
 
 
 
Commenta
 
 
Condividi
 

Consorzio 2 Alto Valdarno via E. Rossi 2/L - Arezzo (AR) 52100 - CF. 02177170517 - Telefono: +39 0575 190 02 - Fax: +39 190 02 99
Email: [email protected] - Web: http://www.cbaltovaldarno.it

Powered by Arezzo Telematica spa