ARNO: MESSA IN SICUREZZA DELLA FAUNA ITTICA

26 settembre 2022

Trote cavedani e barbi messi in salvo prima dell'intervento eseguito dal Consorzio per la sicurezza idraulica dell'Arno


��
E' partito ieri il "trasloco" dei pesci nel tratto dell'Arno che segna il confine tra Comune di Arezzo e Comune di Capolona nei pressi del Ponte di Castelluccio
�� Il Consorzio di Bonifica 2 Alto Valdarno è pronto ad avviare i lavori per un importante intervento di manutenzione straordinaria ma, prima di dare il �� �� via ai lavori per la messa in sicurezza idraulica, ha provveduto, con il supporto delle associazioni dei pescatori, alla messa in sicurezza della fauna ittica ��
�� Circa 10 i quintali di pesce da "sistemare" in un altro tratto del fiume non interessato dai lavori
�� Per facilitare l'operazione il Consorzio ha realizzato una deviazione che agevolerà l'"esodo"
��In azione, per avviare il trasferimento, Vittorio Magi di Enal Pesca Toscana con Eugenio Contemori
�� Nelle immagini alcuni momenti della cattura e del rilascio dei pesci in "acque sicure"
❗️Nel corso dell'operazione individuati elementi alloctoni come il barbo spagnolo e i siluri che hanno fatto scattare l'allarme di Enal Pesca: "l'equilibrio biologico dei nostri corsi d'acqua è in pericolo!"

Consorzio 2 Alto Valdarno via E. Rossi 2/L - Arezzo (AR) 52100 - CF. 02177170517 - Telefono: +39 0575 190 02 - Fax: +39 190 02 99
Email: [email protected] - Web: http://www.cbaltovaldarno.it

Powered by Arezzo Telematica spa